Coronavirus, domani parte il volo per il rimpatrio degli italiani

La missione, coordinata dal Comando Operativo di Vertice Interforze, raggiungerà direttamente l’aeroporto di Wuhan con a bordo personale medico specializzato

Partirà domani 29 gennaio il volo organizzato dall’Unità di Crisi della Farnesina, per rimpatriare i cittadini italiani bloccati a Wuhan, la città cinese maggiormente coinvolta dal nuovo coronavirus, una volta acquisite le necessarie autorizzazioni da parte cinese.

A riferirlo è la Farnesina con una nota. Il volo, coordinato dal Comando Operativo di Vertice Interforze raggiungerà direttamente l’aeroporto di Wuhan con a bordo personale medico specializzato. All’arrivo in Italia i connazionali seguiranno un protocollo sanitario definito dal Ministero della Salute.

Intanto, si è riunita anche questa mattina la task-force coronavirus 2019-nCoV del ministero della Salute. Sono state prese in esame le linee guida sul virus diffuse, nella serata di ieri, dall’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) constatando che le misure messe in atto nei giorni scorsi dall’Italia erano pienamente rispondenti a quanto indicato dall’Oms.

L’Istituto Superiore di Sanità ha riferito di un imminente incontro nella sua sede tra esperti dell’Istituto, virologi, società scientifiche e tutti i professionisti coinvolti per valutare l’evoluzione scientifica del coronavirus 2019-nCoV e le linee guida Oms.

Leggi anche: