Torino, svastiche e simbolo delle SS sul campanello di casa della figlia di un partigiano

La donna, iscritta all’Anpi, ha denunciato l’accaduto alla Digos

Due etichette adesive con la scritta “Sieg Heil“, il simbolo delle SS e una svastica sono state trovate a Torino, nel quartiere Vanchiglia, attaccate sul campanello dell’appartamento di una donna iscritta all’Anpi e figlia di un partigiano. La signora ha sporto denuncia alla Digos. L’episodio si è verificato dopo i precedenti di Torino, Mondovì, Brescia e Giaveno.

Sulla vicenda è intervenuta Maria Grazia Sestero, presidente dell’Anpi di Torino: «Ancora minacce e squadrismo. Il moltiplicarsi di aggressioni e minacce a cittadini antifascisti, presso le loro abitazioni, sta raggiungendo livelli socialmente intollerabili».

«Mentre aumentano quanti si riconoscono in Mussolini e nelle sue criminali politiche di oppressione e persecuzione degli oppositori politici – ha proseguito la presidente dell’Anpi – degli ebrei e di ogni persona ritenuta “diversa”, in questi giorni dobbiamo purtroppo denunciare un’altra vile minacciai a una donna, iscritta alla nostra associazione, figlia di un partigiano».

Leggi anche: