Vaticano, la stretta di papa Francesco contro la pedofilia: il fondatore di Miles Christi colpevole, non sarà più prete

Yannuzzi non sarà più in grado di esercitare il ministero sacerdotale, né insegnare in seminari o istituti

Papa Francesco ha dimesso dallo stato clericale don Roberto Juan Yannuzzi, fondatore dell’Istituto Miles Christi, perché «dichiarato colpevole di crimini contro il sesto comandamento con gli adulti, assoluzione del complice e abuso di autorità». È quanto rende noto l’arcivescovo di La Plata, monsignor Victor Manuel Fernandez.


Le accuse, scrive chiarisce in un comunicato l’arcivescovo di La Plata, monsignor Victoria Manuel Fernandez, «richiedevano l’intervento della Santa Sede» e per questo motivo, in accordo con le nuove autorità dell’Istituto, è stato inviato alla Congregazione per la Dottrina della Fede «un rapporto completo su questo caso l’11 marzo 2019».

«La decisione presa dal Santo Padre – si legge nella nota – implica che il signor Yannuzzi non sarà più in grado di esercitare il ministero sacerdotale, né pubblicamente né privatamente. Né può insegnare in seminari o istituti comparabili, in centri educativi di livello inferiore o superiore che dipendono dall’autorità ecclesiastica».

Leggi anche: