Turchia, due valanghe nella provincia di Van: travolti anche i soccorritori. Il bilancio a 33 vittime

Tra i morti anche 26 soccorritori

Si aggrava il bilancio delle vittime colpite da una valanga nella provincia di Van, nell’est della Turchia. Il conteggio dei morti è salito ora a 33 con 53 feriti, dopo che due distinte valanghe sono cadute sullo stesso punto in poche ore.


Un’ enorme quantità di neve ha investito un minibus con dei civili, per soccorrere i quali è partita poi una squadra di gendarmi e soccorritori. Quando 7 dei civili occupanti il veicolo erano stati salvati e i lavori continuavano per trarre in salvo le altre due persone, i soccorritori sono rimasti travolti a loro volta da un secondo enorme e ben più letale blocco di neve.

Sono 26 i soccorritori accertati rimasti uccisi mentre cercavano di salvare i civili nel minibus: 9 volontari, 8 gendarmi, 6 pompieri e 3 addetti alla sicurezza locale, insieme ad altri civili. Mentre altri 30 soccorritori travolti dalla seconda valanga non hanno riportato conseguenze.

Vanno avanti le ricerche dei corpi con decine di uomini della gendarmeria, pompieri, esperti del soccorso alpino giunti dalla città di Erzurum e tanti volontari alla ricerca di superstiti, ma le ore passano e il bilancio potrebbe aggravarsi.

Leggi anche: