Prescrizione, bocciato il lodo Annibali: Italia viva vota (di nuovo) con le opposizioni

L’emendamento è stato bocciato con 49 no e 40 sì, ma il voto ha diviso di nuovo la maggioranza

Dopo il sì sull’emendamento di Riccardo Magi (bocciato per due preferenze), Italia viva è tornata a votare con le opposizioni sul Lodo Annibali, bocciato con 49 no e 40 sì. A votare sì all’emendamento di Italia viva al Milleproroghe per rinviare di un anno la riforma Bonafede sulla prescrizione il partito di Matteo Renzi e i deputati di opposizione. Mentre il resto della maggioranza ha votato contro. Il governo aveva dato parere negativo.


Dunque nonostante una tregua sul Lodo Conte, la maggioranza ancora non è riuscita a trovare una quadra sul nodo della prescrizione con Italia viva decisa a cancellare la legge Bonafede e Pd, M5s e LeU pronti a mediare. «Non è ancora chiaro il veicolo, noi continuiamo a dire che se dentro la bozza della riforma del processo penale c’è il lodo Conte bis per noi è impossibile sostenerlo, è invotabile», ha detto Lucia Annibali (Iv) a margine dei lavori in commissione sul Milleproroghe.

Il ddl sulla riforma del processo penale e il Lodo Conte dovrebbero andare domani in Cdm. Lo ha annunciato il ministro Bonafede. «Sul lodo Conte bis si sta valutando il veicolo normativo migliore, ma non esiste alcun Conte ter», ha assicurato il ministro.

Leggi anche: