Italia Viva, e vegeta: altro che defezioni, arriva un’altra deputata (da LeU). «Entro un mese saremo 50»

L’idea di ridurre i renziani all’irrilevanza non ha ottenuto l’effetto sperato

A sorpresa i renziani in parlamento invece di diminuire aumentano. Italia Viva, della quale si diceva che stava per perdere pezzi, cinque, sei o sette senatori, destinati a cementare una maggioranza senza più bisogno dei voti renziani, si presenta oggi al Senato a ranghi completi (eloquente il selfie in aula postato dallo stesso Renzi su Instagram, vedi caso a fianco dei colleghi indiziati di fuga). Ma annuncia anche un nuovo arrivo tra le file dei suoi parlamentari, quello della deputata salernitana di Liberi e Uguali Michela Rostan.


È evidente che il guanto di sfida lanciato dal premier e dallo stratega dem Goffredo Bettini, e cioè il piano per ridurre i renziani all’irrilevanza, attraverso le defezioni dei suoi parlamentari e la convergenza di altri “responsabili” nella maggioranza, non ha sortito per ora l’effetto sperato. Anzi: il più fedele dei renziani assicura via Whatsapp: «Ci hanno provocato? E noi in un mese arriviamo a quota 50…»

In copertina ANSA | Michela Rostan

Leggi anche: