A Ravenna compare una svastica sul monumento in memoria dei partigiani

«Ravenna, città Medaglia d’oro al valor militare, non tollera tali ignobili azioni e reagiremo con la decisione necessaria», ha detto il sindaco di Ravenna

Ancora una volta un episodio di vandalismo a sfondo nazista. Questa volta è accaduto a Ravenna, città Medaglia d’oro al valor militare, dove è apparsa una svastica nera sul monumento memoriale del Sacrario ai caduti della Brigata Cremona di Camerlon. Nel Sacrario sono presenti le spoglie di numerosi partigiani afferenti al gruppo della Brigata Cremona, impegnata nel liberare l’Italia dal nazifascismo durante la seconda guerra mondiale. 


Immediata la reazione durissima del sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, che ha definito l’accaduto un «gesto di gravità assoluta e di inqualificabile violenza». «Purtroppo – ha aggiunto De Pascale in un post su Facebook – l’ennesimo insopportabile episodio, tra i tanti avvenuti in questi ultimi giorni in Italia, di atti vandalici che inneggiano al fascismo, al nazismo e all’antisemitismo».

«Voglio dirlo con forza – chiosa infine il sindaco de Pascale – Ravenna, città Medaglia d’oro al valor militare, non tollera tali ignobili azioni e reagiremo con la decisione necessaria». Il Comune, al momento, ha chiesto l’intervento di una ditta per la rimozione della svastica verniciata.

Leggi anche: