Life 120, l’Agcom sanziona il canale di Adriano Panzironi con una multa di oltre 260mila euro

Da anni attraverso il suo canale televisivo Panzironi promuove una dieta che promette di vivere 120 anni, senza che sia mai stata dimostrata sicurezza ed efficacia del metodo

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha chiesto, attraverso una delibera N. 72/19/CSP approvata il 21 marzo 2919, una sanzione di oltre 250mila euro al canale televisivo Life 120 channel, della società di Adriano Panzironi, a cui è seguita recentemente anche la sospensione del canale televisivo.

Attraverso la sua trasmissione tv, Panzironi si faceva intervistare, invitando anche medici e altri presunti esperti compiacenti, promuovendo i suoi integratori, e un libro in cui sostiene una sorta di paleo-dieta priva di carboidrati, promettendo di far vivere fino a 120 anni.

La disinformazione di Life 120

Come avevamo avuto modo di approfondire, intervistando il presidente dell’Ordine dei medici romani, il pubblicista era stato già sospeso dall’Ordine dei giornalisti, oltre ad aver ricevuto una multa da parte dell’Antitrust.

Inoltre, era stato già denunciato dai medici della Capitale, per «abuso della professione medica». Oggi viene presentato anche come «giornalista scientifico», suggerendo rimedi contro il Covid-19.

Secondo il documento dell’Agcom, «Life 120 Channel è una emittente nazionale che trasmette, quotidianamente ed ininterrottamente per l’intera giornata, programmi di presunta informazione scientifica il cui protagonista, quasi esclusivo, è il signor Adriano Panzironi».

L’agenzia nota come Panzironi, attraverso queste trasmissioni, trasmette informazioni non supportate da studi scientifici su diverse patologie, quali «ictus, alzheimer, diabete, malattie metaboliche e cardiovascolari», e tante altre, dando la colpa alla dieta mediterranea.

Il metodo Life 120, funzionerebbe soprattutto acquistando gli integratori prodotti e pubblicizzati dallo stesso Panzironi, mediante l’uso di presunte testimonianze, la cui validità è posta in dubbio dall’Agcom:

«La divulgazione e la pubblicizzazione del “metodo Life 120” non si basa, però, solo sulla descrizione dello stesso e sull’offerta diretta al pubblico attraverso il mezzo televisivo degli integratori della linea Life 120, ma anche sulla acquisizione e la messa in onda di “testimonianze” da parte di soggetti che avrebbero ottenuto la regressione o, in alcuni casi la guarigione, da malattie, anche gravi».

Per tanto l’Agcom ha ordinato alla società di Panzironi il versamento di una sanzione pari a oltre 260mila euro. Un intervento che ha provocato anche la chiusura del canale televisivo.

Foto di copertina: ANSA/ANGELO CARCONI | Il giornalista Adriano Panzironi durante l’evento del “Movimento Life120” presso il Palasport dell’Eur, Roma, 30 giugno 2019.

Leggi anche: