Maledizione Kennedy, trovato in mare il corpo della nipote di Bob, in corso le ricerche del figlio di 8 anni

Maeve Kennedy era scomparsa insieme a suo figlio nel corso di un’escursione in canoa. Il fatto era stato denunciato il 2 aprile

Un’altra disgrazia si aggiunge all’elenco di tragedie che negli anni hanno colpito la famiglia Kennedy. Il corpo di Maeve Kennedy Townsend McKean, 40 anni, nipote di Robert Kennedy (assassinato nel 1968), è stato ritrovato in mare nel Maryland, dopo le ricerche con tecnologia subacquea che hanno impegnato per giorni le autorità locali. La sua scomparsa era stata denunciata dai familiari il 2 aprile scorso. La donna, era uscita per una escursione in canoa lungo le coste dello Stato Usa del Maryland, nel Medio Atlantico, insieme a suo figlio Gideon, un bambino di otto anni del quale sono ancora in corso le ricerche.

Già da un paio di giorni le autorità parlavano di «morte presunta». Stando a quanto ricostruito, i due stavano provando a recuperare un pallone quando la forte corrente li ha trascinati al largo e non sono più riusciti a tornare a riva. Da quel momento – era il 2 aprile – si sono perse le loro tracce. Madre e figlio sono stati visti per l’ultima volta nella baia di Chesapeake. Quella stessa sera la guardia costiera della zona aveva fatto sapere di aver avvistato una canoa capovolta. E la descrizione che ne dava corrispondeva a quella della canoa in cui si trovavano Maeve Kennedy e il figlio.

Fonte foto: Twitter

Leggi anche: