Un tassista si offre di accompagnare una studentessa dalla Spagna all’Italia (gratis) e la storia finisce sulla Cnn

Le aveva provate tutte per tornare a casa, il tassista 22enne è stato la risposta ai suoi problemi: «Ho insistito per pagarlo ma lui ha detto: “Non voglio approfittare di te, ho visto che eri in difficoltà, non preoccuparti dei soldi”»

Ha percorso oltre 1500 chilometri per permetterle di fare rientro a casa. Il tutto intascando neanche un centesimo, solo gratitudine. Protagonisti di questa storia che sta facendo il giro del mondo sono un giovane tassista di 22 anni, Kepa Amantegi, e una studentessa in Erasmus in Spagna, Giada Collalto.

La ragazza, anche lei 22enne, era uno dei tanti casi di persone bloccate in un altro Paese a causa delle restrizioni agli spostamenti imposti dall’emergenza Coronavirus. Ma grazie al gesto del giovane taxi driver è riuscita a lasciare Bilbao, dove era arrivata lo scorso febbraio per seguire le lezioni, e tornare a casa dalla sua famiglia a Montebello, Comune in provincia di Vicenza.

«Quando è iniziata la pandemia da Coronavirus ho deciso di rimanere in Spagna e di vedere come sarebbero andate le cose», ha raccontato Giada Collalto alla Cnn che ha raccontato la storia di questi due coetanei. «Ma quando a metà marzo l’università è stata chiusa e le lezioni e gli esami sono stati trasferiti online – ha spiegato – ho capito che rimanere a Bilbao non aveva più senso».

La giovane aveva dunque provato varie strade per riuscire a tornare in Italia. Ore su internet, telefonate con l’ambasciata italiana, tentativi di salire su un volo che da Madrid la portasse a Parigi e da Parigi a Roma fino a casa sua. Ma nessuna di queste strade era poi andata in porto. «Ero disperata e arrabbiata, i miei genitori erano preoccupati ma non potevano fare nulla per aiutarmi». La risposta ai suoi problemi era dietro l’angolo.

Un suo amico conosceva un tassista a Bilbao che avrebbe potuto recuperarla dall’aeroporto di Madrid – dove non era riuscita a imbarcarsi – per riaccompagnarla a Bilbao. Una volta contattato, il giovane Amantegi si è reso disponibile ad andarla a prendere a Madrid per riportarla indietro a Bilbao, guidando per circa 9 ore, ha raccontato la studentessa. Ma una volta arrivati davanti all’appartamento, la giovane ha scoperto che non era più disponibile.

È a questo punto che il tassista si è offerto di risolverle tutti i problemi facendosi carico di accompagnarla fino a casa in Italia dove avrebbe potuto passare la notte al sicuro, con la sua famiglia. Il tutto senza chiedere nulla in cambio. «Ho insistito per pagarlo – ha raccontato la ragazza – ma lui ha detto: “Non voglio approfittare di te, ho visto che eri in difficoltà, non preoccuparti dei soldi”».

Foto in evidenza: deia.eus

Leggi anche: