Il giorno della rinascita del ponte a Genova: fissata l’ultima campata – Video

A distanza di due anni dal tragico crollo del Ponte Morandi, il cantiere sul viadotto del Polcevera entra nella fase finale

È il giorno della posa in opera dell’ultima campata per il nuovo ponte di Genova sul viadotto del Polcevera, rinato dopo il crollo del Ponte Morandi il 14 agosto 2018, nel quale morirono 43 persone. «Il ponte non è finito – ha detto emozionato il sindaco di Genova, Marco Bucci – Oggi questo nastro d’acciaio posso dire finalmente riunisce le due parti della valle di ponente e di levante». Alle 12 esatte, le sirene delle navi ormeggiate nel porto di Genova hanno festeggiato il ricongiungimento simbolico della valle, dopo 309 giorni dall’inizio dei lavori.


La realizzazione del ponte con il varo dell’ultimo impalcato per Bucci «è un messaggio per Genova e anche per l’Italia. Questo modello con cui abbiamo lavorato, costruisce un futuro anche per l’Italia, soprattutto uscendo da un periodo come questo. Sono sicuro che riusciremo a vincere la sfida, come abbiamo vinto questa». Presenti alla cerimonia, oltre al presidente della Liguria, Giovanni Toti, anche il ministro delle Infrastrutture, Paola De Micheli, e il premier Giuseppe Conte.

«Lo Stato non ha mai abbandonato Genova – ha detto Conte – Lo abbiamo solennemente detto a poche ore dalla tragedia: ero già qui e abbiamo detto subito che Genova non sarebbe stata lasciata sola. Questa presenza è doverosa ma sono qui anche con grande piacere perché oggi suturiamo una ferita».

Leggi anche: