Coronavirus, Codogno riparte dallo sport: torna ad allenarsi la squadra di baseball

Oggi riprende la preparazione atletica. «Si vede la luce in fondo al tunnel, sarà bellissimo riprendere le nostre attività»: il messaggio inviato al Codogno dal presidente federale Andrea Marcon

A tre mesi esatti dal ricovero di Mattia, il paziente 1, Codogno riparte anche dal baseball. Nei prossimi giorni scenderà in campo la formazione under 18 dei Jaguars e quella in Serie B, che in campionato esordirà contro il Piacenza. La data di ripresa del campionato è ancora da definire, ma intanto da oggi sono ripresi gli allenamenti, grazie ai provvedimenti post emergenza Coronavirus.

«Si vede la luce in fondo al tunnel, sarà bellissimo riprendere le nostre attività». È il messaggio inviato al Codogno dal presidente federale Andrea Marcon. Più avanti anche gli under 15 e under 12 potranno riprendere gli allenamenti. Lo scorso febbraio veniva ricoverato a Codogno il cosiddetto “paziente uno”, il primo in Lombardia a risultare positivo al Covid-19. Da allora Codogno è considerata l’epicentro in Italia dell’epidemia sebbene, secondo le recenti scoperte scientifiche, sembrerebbe che il virus circolasse nel nostro paese già prima.

Stando alla notizia diffusa ieri, 20 maggio, il 26 febbraio a Parma è risultato positivo un neonato, il che dimostra che la circolazione del nuovo virus nella popolazione pediatrica avveniva già prima dell’epidemia riconosciuta. Mentre grazie a uno studio di Milano, risulterebbe che «un milanese su 20 avrebbe sviluppato anticorpi contro il Covid-19 settimane prima del 21 febbraio», scrive il Corriere della Sera.

Leggi anche: