Bonus babysitter a 1200 euro? Sul sito dell’Inps possibile richiedere solo quello da 600 euro. «Non lo abbiamo aggiornato»

Dall’Inps fanno sapere che il portale non sarà aggiornato prima del 1 giugno

Tra le novità più importanti presenti nel Dl Rilancio, ci sono quelle per gli aiuti economici alle famiglie per superare l’emergenza Coronavirus. Oltre all’aumento del numero dei giorni di congedo, c’è stato il raddoppio della cifra destinata al bonus baby sitter: dai 600 previsti nel Cura Italia, si è passati ai 1200 previsti nel disegno di legge del 19 maggio. Eppure, anche stavolta, il sito sembra non riuscire a tenere il passo degli interventi politici.

Se si prova ad entrare nel portale per fare richiesta, infatti, la procedura che è possibile avviare riguarda solamente quella dei 600 euro. Anche le specifiche informative iniziali – quelle, cioè, che anticipano l’inoltro della domanda – fanno riferimento unicamente al Cura Italia.

La schermata che appare nel sito Inps.it nella sezione per la richiesta del bonus baby sitter

Dall’ufficio stampa dell’Inps comunicano che in effetti il sito non è ancora aggiornato. L’update era previsto inizialmente per venerdì 22 maggio, ma probabilmente non ci saranno novità prima di lunedì 1 giugno.

La schermata nel sito Inps.it nella sezione per la richiesta del bonus baby sitter prima dell’inserimento dei dati personali

Nonostante questo, le domande sono ancora consultabili e le richieste possono essere presentate. Non risulta nessun avviso che avverta del ritardo. È quindi possibile fare richiesta del bonus, ma solo per quanto riguarda la vecchia versione del sussidio.

Leggi anche: