Il capo delle emergenze di Siena: «Segnali positivi dopo l’intervento: ora non è in pericolo di vita» – Video

«Possiamo ritenerci soddisfatti» dice il prof. Sabino Scolletta per le condizioni stabili di Zanardi, dopo il grave incidente con la sua handbike, visto soprattutto in quali condizioni era stato trasportato in ospedale

«Le condizioni stabili sono sicuramente un buon segno, il quadro generale resta incerto, ma la stabilità fa escludere che l’ipotesi che sia in pericolo di vita». Il prof. Sabino Scolletta, direttore del reparto emergenze del Policlinico di Siena, è soddisfatto per i segnali positivi arrivati subito dopo il lungo intervento di Alex Zanardi, il cui quadro clinico generale si è stabilizzato nella corso della notte, dopo essere stato trasferito alle 22 di ieri, 19 giugno, nel reparto di terapia intensiva: «Il trauma cranico è apparso subito piuttosto grave – ha detto il medico – Fortunatamente non c’era nessuna lesione al torace e a livello addominale».

Resta l’incertezza per i prossimi giorni, come già anticipato dal neurochirurgo Giuseppe Oliveri che ha operato l’ex pilota. Si procederà con il «monitoraggio attento delle funzioni neurologiche e generali – ha aggiunto Scolletta – E in caso di instabilità di qualche parametro, con il ripristino delle funzioni vitali». Scenario per il momento escluso, se le condizioni di Zanardi dovessero rimanere stabili.

Leggi anche: