Agrigento, sospeso il poliziotto filmato mentre schiaffeggiava i migranti in un centro di accoglienza – Video

Il questore Rosa Maria Iraci ha avviato i provvedimenti disciplinari per l’ispettore. Il console tunisino ha chiesto di acquisire informazioni sulla vicenda

«Abuso di mezzi di correzione», con questa accusa è indagato un ispettore di polizia ad Agrigento per avere, come mostra un video circolato in rete nelle ore scorse, schiaffeggiato e umiliato due ragazzi, di cui uno minorenne. L’uomo, che presta servizio nel centro di accoglienza in contrada Ciavolotta, è intervenuto dopo un tentativo di fuga di alcuni migranti dal centro dove erano stati posti sotto sorveglianza sanitaria anti-Covid. Il tutto sarebbe avvenuto nei primi giorni di giugno.

Nel video si vede il poliziotto schiaffeggiare un ragazzo, e poi invitare lo stesso e un altro giovane a colpirsi a vicenda. Il poliziotto è stato anche sollevato dall’incarico e non potrà più prestare servizio nel centro d’accoglienza.

Secondo quanto reso noto dalla questura di Agrigento, il questore Rosa Maria Iraci ha avviato i provvedimenti disciplinari nei confronti dell’ispettore. Mentre sul fronte giudiziario il gip di Agrigento, Alessandra Vella, ha accolto la richiesta del pm Cecilia Baravelli e ha disposto l’incidente probatorio per sentire – mercoledì 24 giugno – i cinque migranti ospiti della struttura di accoglienza.

Sul fronte diplomatico il console tunisino Jalel Ben Belgacem, dopo avere appreso dell’inchiesta e della nazionalità dei giovani coinvolti, si è recato in questura ad Agrigento per acquisire informazioni sulla vicenda.

Leggi anche