Trieste, il consigliere regionale della Lega: «Io sparerei tranquillamente ai migranti» – Il video

Le parole d’odio sono state pronunciate da Antonio Calligaris, consigliere leghista in Friuli Venezia Giulia, dopo l’irruzione in aula di alcuni militanti di CasaPound

«Sono uno di quelli che gli sparerebbe a quelli lì, tranquillamente». Così il consigliere leghista del Friuli Venezia Giulia, Antonio Calligaris si è rivolto a un gruppo di esponenti di CasaPound che martedì 4 agosto ha fatto irruzione in aula, a Trieste, per protestare contro i nuovi arrivi di migranti in regione. Le parole dell’esponente della Lega sono state riprese dalle telecamere della regione e pubblicate dal quotidiano Il Piccolo sul proprio sito.

L’incursione dei militanti di CasaPound (una decina in tutto) è avvenuta durante una seduta di una commissione del Consiglio regionale che discuteva di migranti. I militanti del gruppo di estrema destra sono entrati senza essere fermati e, con le mascherine in volto, hanno urlato ai consiglieri presenti di «fare qualcosa». Il consigliere è andato incontro ai militanti di CasaPound per contestare la loro irruzione in aula prima di pronunciare le sue parole d’odio.

I militanti sono stati denunciati successivamente dal presidente dell’aula Piero Mauro Zanin, per quello che ha definito «un attentato alla democrazia». Calligaris si è scusato successivamente con una nota in cui ha detto di essersi pentito. Il Partito democratico ha chiesto le dimissioni del consigliere. Per Debora Serrachiani (Pd, ex presidente del Friuli Venezia Giulia) «siamo di fronte a un’escalation di intolleranza non solo verbale, il cui limite si sposta ogni giorno».

Foto di copertina: FACEBOOK | Antonio Calligaris

Leggi anche: