Beirut, la sposa del video shock: «Siamo ancora sconvolti. Non torneremo in Libano»

Israa e il marito si trasferiranno negli Stati Uniti dove la donna lavora come medico. «Mi chiedevo cosa fosse successo, sto per morire? Come morirò?», ha detto a Reuters

Israa Seblani, 29 anni, è la sposa che il 4 agosto è stata investita dall’onda d’urto della deflagrazione che ha colpito il porto di Beirut. E il cui video è diventato virale. Le immagini del suo lungo abito bianco, il suo sorriso nei pochi istanti ripresi durante il matrimonio prima dell’esplosione hanno fatto il giro del web. «Mi ero preparata per due settimane per il mio grande giorno come fanno tutte le ragazze. “Mi sto per sposare. I miei genitori saranno felici di vedermi in abito bianco, sembrerò una principessa”», ha raccontato Seblani a Reuters.

La 29enne lavora come medico negli Stati Uniti ed era tornata in Libano tre settimane prima per ultimare i preparativi per il matrimonio. «Cosa è successo durante l’esplosione? Non ci sono parole per spiegarlo. Ero scioccata, mi chiedevo cosa fosse successo, sto per morire? Come morirò?». Lei è il marito sono ancora sotto shock: «Non ho mai sentito nulla di simile».

Dopo l’esplosione la coppia ha cercato di ricomporsi: «Mio marito mi ha detto di continuare, non possiamo fermarci. “Sto bene, perché no, continuiamo”, gli avevo detto. Ma non ero presente, camminavo, sorridevo, ma non ero lì». Il marito sta aspettando il visto per raggiungerla negli Stati Uniti. La donna ha detto di amare il Libano, ma dopo l’esplosione del 4 agosto dice che rimanere nella sua città natale non è più un’opzione.

Leggi anche: