Coronavirus, 6 ragazzi di Roma positivi dopo una festa a Porto Rotondo in Sardegna: primo gruppo rientrato a casa

L’allarme è scattato quando alcuni giovani romani, che erano stati alla festa dell’8 agosto, si sono sentiti male. Scattato il “contact tracing” e tamponi a tappeto

Sono sei i ragazzi di Roma di rientro da Porto Rotondo in Sardegna risultati positivi al Coronavirus. Si tratta – come spiega l’Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio che cita l’Asl Roma 1 – di due gruppi distinti: in comune hanno solo la partecipazione a una festa a Porto Rotondo l’8 agosto scorso. Alcune ore fa era scattato il “contact tracing” (tracciamento dei contatti), oltre a tamponi a tappeto a tutti coloro che avevano frequentato quel locale. L’allarme è scattato dopo che alcuni ragazzi romani si erano sentiti male e avevano scoperto di essere positivi al Covid. 

Focolaio in una casa di cura

Sempre la Asl Roma 1 comunica che, in merito al focolaio della casa di cura delle Ancelle del Buon Pastore, si registrano otto operatori positivi al virus.

Foto in copertina di repertorio da Pixabay

Leggi anche: