Coronavirus, dopo la Russia, anche la Cina approva il suo primo vaccino

Ad5-nCoV è stato sviluppato dall’azienda farmaceutica cinese CanSino Biologics insieme all’accademia delle Scienze mediche militari. L’approvazione darebbe il via libera alla possibile produzione di massa in tempi brevi

La Cina ha dato la sua prima approvazione a un possibile vaccino contro la Covid-19. Si chiama Ad5-nCoV ed è stato sviluppato da CanSino Biologics, un’azienda cinese attiva nel settore della farmaceutica, insieme all’Istituto di Biotecnologia dell’accademia delle Scienze mediche militari. L’approvazione, avvenuta l’11 agosto, darebbe il via libera alla possibile produzione di massa in tempi brevi, per la difesa del contagio in caso di una nuova ondata.

Una settimana fa anche la Russia aveva annunciato l’approvazione del vaccino Sputnik V, il primo al mondo, previsto su scala industriale da settembre. Ora la volta della Cina. L’autorizzazione «è un’ulteriore conferma dell’efficacia e della sicurezza» del candidato vaccino, ha commentato il gruppo di CanSino Bio, che intanto ha registrato un notevole rialzo in Borsa: +14% di crescita a Hong Kong, +6,6% di rialzo a Shangai.

Leggi anche: