Wisconsin, la polizia spara a un afroamericano in auto davanti ai 3 figli. Riparte la protesta – Il video

L’avvocato della famiglia Floyd ha commentato: «Quei ragazzi hanno visto un agente di polizia sparare a loro padre. Rimarranno traumatizzati per tutta la vita»

Dopo George Floyd e Ramon Timothy Lopez ancora un altro video denuncia la violenza della polizia degli Stati Uniti. Questa volta è successo a Kenosha, in Wisconsin. Nelle immagini pubblicate su Twitter da Kristen Clarke si vede un uomo afroamericano mentre sta salendo in auto, seguito da una squadra di agenti della polizia. Uno di questi lo afferra per la canottiera e gli spara sette colpi di pistola alla schiena. Dopo la diffusione del video sono ricominciate gli scontri contro la polizia.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo si chiamerebbe Jacob Blake e avrebbe 29 anni. Dopo la sparatoria Blake sarebbe stato portato in ospedale in gravi condizioni. Non è chiaro infatti quanti colpi lo abbiano raggiunto. Ben Crump, l’avvocato che segue la famiglia Floyd ha spiegato che l’aggressione da parte della polizia è avvenuta mentre i tre figli di Jacob erano ancora sull’auto: «Hanno visto un agente di polizia sparare a loro padre. Rimarranno traumatizzati per tutta la vita».

Leggi anche: