Coronavirus, il direttore del giornale “La Stampa” positivo. «Ho fatto il tampone dopo un sabato di tosse»

È partito il contact tracing per rintracciare tutte le persone che hanno incontrato Massimo Giannini all’evento dello scorso 2 ottobre, alla Nuvola di Roma, in cui il gruppo Gedi ha lanciato il nuovo progetto editoriale Green&Blue

C’è allarme nella redazione de La Stampa, il giornale di Torino entrato a far parte, nel 2016, della galassia Gedi. Il suo direttore, Massimo Giannini, è risultato positivo al Sars-Cov-2: è stato lui stesso ad annunciarlo in un tweet. «Dopo un sabato di tosse, ieri ho fatto un tampone e sono positivo al Covid-19. Ringrazio tutti per l’affetto, al giornale ci stiamo organizzando e domani ci saremo, come sempre e più di sempre. Ma attenti: il virus c’è, usiamo tutte le precauzioni. Solo così “andrà tutto bene”».


La prima contromisura per fermare un’eventuale catena di trasmissione è la chiusura della redazione di Torino. La redazione romana invece resta aperta anche se una persona è in isolamento fiduciario. Le autorità sanitarie sarebbero al lavoro per tracciare tutti i contatti stretti avuti negli ultimi giorni da Giannini.

Il direttore era presente al lancio della piattaforma Green&Blue, tenutosi alla Nuvola di Roma lo scorso 2 ottobre: qui ha intervistato Claudio Descalzi, ceo di Eni, ma avrebbe anche avuto contatti con il direttore di Repubblica Maurizio Molinari e il presidente del gruppo Gedi, John Elkann. Nei giorni precedenti, a Genova, aveva partecipato ad una iniziativa con il direttore del Secolo XIX Luca Ubaldeschi e il presidente del Milan, Paolo Scaroni.

La redazione torinese aveva già vissuto l’incubo di una positività – qualche mese fa si ammalò un poligrafico -, per questo non è stato difficile introdurre rapidamente lo smart working. L’edificio sarà chiuso due giorni per la sanificazione. I tre vicedirettori di Giannini risultano negativi al momento e si attende l’esito del tampone di una collega della redazione di Roma che aveva partecipato all’evento del 2 ottobre.

Leggi anche: