Altra tegola al Giro d’Italia, due nuovi positivi: c’è anche Gaviria, contagiato a marzo

La UAE Emirates, per cui corre il colombiano, ha fatto sapere che tutti gli altri membri dello staff e i ciclisti sono risultati negativi

Continua a essere tormentata questa edizione autunnale del Giro d’Italia. Dopo il ritiro una settimana fa di due squadre, la Mitchelton-Scott e la Jumbo-Visma, e la positività di un papabile alla maglia rosa, Steven Kruijswijk, e del velocista Michael Matthews, altre due persone sono risultate positive al Coronavirus. Si tratta del corridore Fernando Gaviria e di un membro della AG2R. Il 26enne colombiano che corre per la UAE Emirates era però già risultato positivo a marzo e si era ristabilito.


All’epoca l’atleta fu ricoverato per quattro settimane. La Uae Emirates ha fatto sapere che «tutti gli altri ciclisti e membri dello staff del team hanno ricevuto un esito negativo» e proseguiranno oggi la corsa. Lo staff sanitario della squadra «sta seguendo la situazione con attenzione, mettendo in opera tutto quanto necessario per assicurare un sicuro proseguimento». Dopo aver ricevuto il responso del test, Gaviria è stato immediatamente posto in isolamento: «è in buona salute e completamente asintomatico». Dall’inizio della competizione, il tasso di positività di tutta la carovana rosa è stato dello 0,6%.

Leggi anche: