Usa 2020, si temono proteste dopo il voto: negozi barricati e assi di legno sulle vetrine – Il video

Nel centro di Washington le vetrine di bar, ristoranti e alberghi sono coperte con pannelli di compensato e barriere improvvisate

Nel giorno delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti, la tensione è alta sia a New York, sia in altre città del Paese. Il timore è che scoppino violenze nelle strade, nel caso in cui Donald Trump dovesse auto-proclamarsi vincitore prima della fine delle operazioni di scrutinio. E anche se il presidente, in una delle sue ultime dichiarazioni, ha assicurato che non lo farà, nei giorni scorsi aveva lasciato trapelare ben altre intenzioni. Di sicuro c’è che nel centro di Washington le vetrine di alberghi, bar e ristoranti sono state ricoperte con pannelli di compensato e barriere improvvisate, che si estendono per centinaia di metri.


Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Leggi anche: