Usa 2020, i manifestanti di Black Lives Matter si scontrano con la polizia: un arresto – Il video

Attimi di tensione dopo che gli agenti hanno intimato agli attivisti del movimento anti-razzista di spostare un veicolo parcheggiato illegalmente

Mentre prosegue lo spoglio delle elezioni presidenziali americane, migliaia di persone si sono riunite a Washington in Black Lives Matter Plaza, a un isolato di distanza dalla Casa Bianca. Attorno alle 17 ora locale ci sono stati degli scontri con la polizia, dopo che i manifestanti non hanno rispettato l’ordine di spostare un veicolo parcheggiato illegalmente: almeno un attivista è stato arrestato. La mobilitazione del movimento anti-razzista è molto partecipata, ma a parte questo episodio finora del tutto pacifica. Nella stessa piazza, peraltro, ci sono anche alcuni sostenitori del presidente Donald Trump e qualche predicatore cristiano.


Attorno alla Casa Bianca è stata eretta una recinzione, che i manifestanti di Black Lives Matter hanno riempito di cartelli, striscioni e fotografie. La barriera circonda sia la residenza presidenziale, sia i due giardini pubblici che sorgono davanti al suo ingresso, Lafayette Park, e alle sue spalle, il grande prato dell’Ellipse.

Video: Twitter / @realJamesKlug e @LorenzoWard7DC

Leggi anche: