I sostenitori di Trump vandalizzano il Memorial Black Lives Matter. La denuncia: «La polizia non interviene» – Il video

Un video postato da Blm DC mostra alcuni uomini strappare via immagini e messaggi dal muro del memorial dedicato al movimento

La critica alla polizia arriva dall’account Twitter di Black Lives Matter di Washington DC. Nel post ci si rivolve alla sindaca di Washington, Muriel Bowser, prima cittadina della città dal 2015. «Il capo della polizia Peter Newsham», si legge, «sta permettendo ai poliziotti di DC di non muovere un dito mentre sostenitori di Trump – senza mascherina – distruggono il Black Lives Matter Memorial e incitano alla violenza. Vogliono la rivolta. #BlackLivesMatter #DefendBlackLives». Nel video si vedono alcuni uomini, urlando «Yeah, yeah», strappare via immagini e messaggi dal muro del memorial dedicato al movimento BLM mentre un altro riprende la scena con un telefonino.


Leggi anche: