Vaccinati a oggi quasi 15.000 italiani: Lazio prima Regione per dosi somministrate. Ecco tutti i dati

Gran parte delle persone immunizzate sono operatori sanitari e sociosanitari (12.953). La fascia di età predominante è quella che va dai 50 ai 59 anni

Sono 14.334 le vaccinazioni anti-Covid effettuate in Italia al 31 dicembre. Il Lazio è la Regione che ha somministrato più dosi in termini assoluti (2.676), davanti a Piemonte e Lombardia, mentre la Provincia autonoma di Bolzano fa meglio di tutti in rapporto a quelle che ha ricevuto (12,8%). Sono questi alcuni dei dati – in continuo aggiornamento – che emergono dal Report Vaccini anti-Covid, la piattaforma messa a punto da governo e ministero della Salute che monitora il progresso delle vaccinazioni da Nord a Sud. Se si guarda al numero di dosi consegnate a ciascuna Regione, la Lombardia è quella che ne ha ricevute di più, 80.595. Seguono la Sicilia con 46.510 dosi, di cui 778 somministrate, e il Lazio con 45.805 dosi consegnate.


La distribuzione per fasce d’età

Guardando alla distribuzione delle somministrazioni per sesso, 7.813 sono andate a donne, mentre 6.521 a uomini. La fascia di età predominante è quella che va dai 50 ai 59 anni (4.113 vaccinazioni), seguono 40-49 (3.250) e 60-69 (2.501). Per quanto riguarda invece la distribuzione delle vaccinazioni per categorie di beneficiari, gran parte delle dosi fino a questo momento è andata a operatori sanitari e sociosanitari (12.953), 764 a personale non sanitario, 617 a ospiti di strutture residenziali.

Leggi anche: