L’allarme di Ricciardi sulle varianti Covid: «A marzo rischiamo un’esplosione di contagi»

Il consulente di Speranza: «Non monitoriamo adeguatamente le mutazioni del virus. Situazione preoccupante»

Il professor Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, lancia l’allarme sulle varianti Covid. «Non sappiamo esattamente dove e come si stanno diffondendo queste nuove varianti – spiega l’ex numero uno dell’Iss -. Lo vediamo nel momento in cui emergono, come è successo in Umbria, come è successo in focolai sporadici». Ma quel che preoccupa davvero il professor Ricciardi è che «quello che è successo in Gran Bretagna, che ha visto emergere questa variante a settembre per poi esplodere a dicembre», da noi «potrebbe succedere a marzo». 


Ricciardi spingeva già settimane fa per un lockdown duro, della durata di un mese, per arginare i contagi e la diffusione delle mutazioni del virus. E oggi ribadisce: «La situazione è preoccupante per l’avvento di queste varianti, perché queste varianti noi non le monitoriamo adeguatamente». I dati, dice, «continuano a esser stabili, ma restano comunque sopra la soglia d’allerta» e la curva né dei contagi né quella dei decessi dà cenno di discesa. «Grazie alle misure che abbiamo applicato a dicembre abbiamo ottenuto una stabilizzazione – conclude Ricciardi – il numero dei casi non è sceso e non è aumentato». 

Leggi anche: