Roberto Speranza

Roberto SperanzaRoberto Speranza è il ministro della Salute del governo Draghi.

Chi è Roberto Speranza?

Nato a Potenza nel 1979, sposato con 2 figli e una carriera politica quasi ventennale alle spalle. Ecco chi è Roberto Speranza, ministro della Salute con la maggioranza giallorossa, riconfermato nel neo governo Draghi. Proveniente da una famiglia socialista, la sua carriera politica inzia a metà anni ’90 tra i banchi del liceo scientifico Galileo Galilei del capoluogo lucano. Poi si trasferisce a Roma e si laurea con 110 e lode in Scienze politiche alla Luiss, conseguendo poi un dottorato di ricerca in Storia dell’Europa Mediterranea.

Nel 2004, a 25 anni Speranza viene eletto con i Ds al consiglio comunale di Potenza, di cui diventerà, fino al 2009, anche assessore all’Urbanistica. Dal 2005 la sua militanza diventa sempre più forte sul territorio entrando, così, nella Sinistra Giovanile dei DS, di cui, nel 2007, diventa il presidente nazionale. Da ottobre 2007 entra nella costituente nazionale del Partito Democratico e nel 2008 verrà incaricato, dal segretario Walter Veltroni, di crearne l’organizzazione giovanile.

L’addio al Pd e la nascita di LeU

Dopo essere diventato segretario regionale del partito in Basilicata, Speranza sostiene Pier Luigi Bersani alle primarie come candidato premier del Centrosinistra. Alle elezioni del 2013 Speranza viene candidato come capolista alla Camera dei Deputati, nella circoscrizione Basilicata. Per il Pd svolgerà il ruolo di capogruppo alla Camera che lascerà in dissenso con il leader del partito Matteo Renzi. Lascia l’incarico il 15 aprile 2015 in aperta polemica con la segreteria renziana sulla legge elettorale Italicum. Il 20 febbraio 2017 Speranza lascia il Pd e segue Pier Luigi Bersani e Massimo D’Alema nel nuovo partito, da loro costituito, Articolo 1 – Mdp di cui sarà segretario.

La gestione della pandemia di Covid-19

Eletto nel 2018 come deputato tra le file della lista Liberi e Uguali per Pietro Grasso premier, a settembre 2019 Speranza diventa il ministro della salute nel governo Conte II, unico esponente di LeU a entrare nella compagine dell’esecutivo. Come ministro della Salute Speranza ha avuto certamente un ruolo difficile nella gestione della pandemia. Tra i più rigoristi al governo, criticato spesso per la gestione dei dati e le misure anti Covid-19 indicate spesso all’ultimo, Speranza è stato riconfermato, il 13 febbraio 2021, da Mario Draghi, alla guida del dicastero.

Testo di Giulia Marrazzo

Per saperne di più

Link utili

La normativa anti Covid

Temi correlati