«Quel corazziere come fa a respirare?». Il post arriva al carabiniere, che risponde

Il diretto interessato ha ringraziato e chiarito che sembra che non veda nulla: «In realtà vedo ciò che mi serve per lo svolgimento del servizio»

Era inevitabile. Ormai sono i social i veri protagonisti delle crisi politiche, tra meme, dibattiti e risposte inaspettate. È questo il caso dell’immagine, diventata virale, del corazziere in piedi al Quirinale con la faccia totalmente coperta dalla mascherina e dall’elmo prima della presentazione di Mario Draghi della squadra di governo. E la domanda che per molti è sorta spontanea è stata: «Come farà a respirare?».


Una domanda che il giornalista di Lecce, Mauro Bortone, si era fatto in un post su Facebook. E con il passaparola sui social, la domanda è arrivata anche al diretto interessato che ha deciso di rispondere in privato al giornalista: «Buongiorno, e grazie dell’interesse». È proprio il corazziere ad aver contattato il reporter preoccupato: «Anche prima delle mascherine – dice – tenevo sempre l’elmo molto basso perché mi è sempre piaciuto il fatto che le persone non vedano me, ma solo un corazziere». Un’abitudine quindi che con la pandemia non ha cambiato molto: «Porto sempre l’elmo alla stessa altezza. Sembra che non vedo nulla, ma vedo ciò che mi serve per lo svolgimento del servizio». Insomma, tutto è bene ciò che finisce bene.

Leggi anche: