Luna Rossa batte gli inglesi nella Prada Cup. Ora dovrà vedersela con New Zealand per la Coppa America

Esulta il timoniere palermitano Francesco Bruni: «È un grande giorno per l’Italia. Oggi siamo stati perfetti»

Con una serie di sfide finite col 7-1, Luna Rossa conquista la vittoria per due volte di fila battendo i britannici di Ineos nella Prada Cup ad Auckland, in Nuova Zelanda. Nella storia delle regate, solo due volte gli italiani avevano raggiunto un trionfo somile: nel ‘92 con il Moro di Venezia e nel 2000 con la stessa Luna Rossa. «È un grande giorno per Luna Rossa e per l’Italia – ha esultato il timoniere palermitano Francesco Bruni, subito dopo la vittoria – adesso possiamo cominciare a pensare a New Zealand. Oggi siamo stati perfetti ma sappiamo che, se vogliamo battere i padroni di casa, dobbiamo migliorare ancora di più».


Gli inglesi avevano denunciato una condotta scorretta da parte di Luna Rossa ma il ricorso non è mai stato accolto dalla giuria. Ora gli azzurri hanno avuto il loro momento di rivalsa. Partiti senza particolari sprint iniziali, hanno guadagnato subito del vantaggio a scapito dei britannici, che navigavano, alla fine della prima gara, con uno stacco di due minuti. Più difficile l’ottava e ultima regata, ma alla fine Luna Rossa ha preso il comando. Ora l’appuntamento è per il 6 marzo prossimo, quando l’Italia sfiderà i padroni di casa di New Zealand nelle gare che assegneranno l’America’s Cup nelle acque del Golfo neozelandese di Hauraki.

Leggi anche: