Arriva il treno Covid free. Partenza ad aprile sulla tratta Roma-Milano: tamponi al personale e ai passeggeri

«Implementeremo questa soluzione soprattutto sulle destinazioni turistiche per l’estate», ha spiegato l’Ad di Ferrovie dello Stato

Sarà la tratta Roma-Milano a sperimentare il primo treno Covid free italiano. Il progetto – che partirà ai primi di aprile – prevede test prima di salire a bordo sia al personale che ai passeggeri. Ad annunciarlo è stato l’amministratore delegato e direttore generale di FS, Gianfranco Battisti. «Implementeremo questa soluzione soprattutto sulle destinazioni turistiche per l’estate», ha spiegato. Nella stessa occasione, Battisti ha presentato altri due progetti. Il primo per un treno sanitario equipaggiato per la cura e il trasporto dei pazienti durante emergenze o calamità, e il secondo sul polo delle vaccinazioni anti-Covid nell’hub ferroviario di Roma Termini. I due progetti sono stati realizzati dal Gruppo FS, in collaborazione con Dipartimento della Protezione Civile, Regione Lazio, Croce Rossa Italiana e Agenzia Regionale Emergenza Urgenza della Lombardia (AREU).


Otto carrozze e fino a 21 pazienti

Il treno sanitario sarà dotato di personale dedicato su carrozze equipaggiate con attrezzature mediche e potrà essere messo a disposizione per la gestione di emergenze nazionali o internazionali. Il treno verrà utilizzato per il trasporto pazienti verso altre zone d’Italia o all’estero per alleggerire la pressione sulle strutture ospedaliere, oltre a rappresentare un’integrazione al servizio sanitario territoriale per la gestione delle emergenze, in caso di utilizzo come Posto Medico Avanzato. «Il treno – ha spiegato Battisti – è dotato di 8 carrozze che possono trasportare fino a 21 malati. Non sarà solo legato al Covid. E’ un treno che può circolare in tutta Europa ed è il primo di questo tipo in Europa».

Leggi anche: