Ddl Zan, l’attacco di Fedez alla Lega e a Pillon: «Questa legge è una priorità» – Il video

Il rapper milanese contro il senatore del Carroccio: «È diventato famoso per il Family Day e oggi si toglie dal dibattito così?»

«Questa mattina mi sveglio con le dichiarazioni del senatore Pillon che ci spiega il concetto di priorità. Bene parliamone». Fedez inizia così il suo intervento a mezzo social sul dibattito relativo al disegno di legge Zan, che ha l’obiettivo di fornire strumenti giuridici contro discriminazioni sessuali, omofobia e disparità di genere. Le parole del rapper arrivano direttamente dal suo account Instagram, dopo le dichiarazioni di Elodie, che si era schierata apertamente a favore del Ddl. «Il disegno di legge che attua nuove misure di prevenzione e di contrasto contro la discriminazioni di violenza basate su sesso, orientamento sessuale, identità di genere e disabilità, dando più diritti a chi non ne ha», afferma l’artista milanese.


«In sostanza, Pillon ha osteggiato la legge perché “darebbe il via agli uteri in affitto”. Il punto è che non si parla di uteri in affitto nel Ddl Zan. Lui dice che non è una priorità, ma scusi, Pillon, lei ha basato una carriera su questi temi. È diventato famoso per il Family Day e oggi si toglie dal dibattito così? Entriamo nel dibattito e parliamo davvero di priorità. Potremmo parlare anche di altre priorità: parliamo di come la Lega sta gestendo l’emergenza da Coronavirus in Lombardia? O di quando mi ha definito “personaggio blasfemo” per il mio Gesù cristo tatuato sulla pancia. Quelle erano priorità?», ha concluso il rapper.

Video: Instagram/@fedez

Leggi anche: