In 300 a Milano per il video del rapper Neima Ezza (ammassati e senza mascherina): sassaiola e scontri con la polizia – Il video

Sabato pomeriggio assembramenti in zona San Siro per il lancio del video di Neima Ezza. Scontri con la polizia in assetto antisommossa

Sabato 10 aprile nel quartiere San Siro di Milano, la polizia è intervenuta in assetto antisommossa per disperdere la folla di 300 ragazzi che si era radunato in occasione delle riprese del videoclip del rapper Neima Ezza. «Se arrivano gli sbirri nessuno scappa», si sente dire in un video circolato sui social network dall’artista italo-marocchino, che aveva creato attesa per il videoclip con un post su Twitter. I ragazzi, tutti di età compresa tra i 16 e i 20 anni, si sono riuniti in via Micene violando le norme sugli assembramenti previsti per arginare i contagi da Coronavirus. Secondo gli inquirenti, i giovani sono saliti sulle auto in sosta saltando, cantando e accendendo fumogeni per la registrazione del videoclip. All’arrivo dei poliziotti, sono scattati gli scontri, con il lancio di pietre e bottiglie. Il gruppo è stato disperso con l’uso dei lacrimogeni.


Video: Instagram/@casepopolari

Leggi anche: