Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Zangrillo spegne le voci social sulla salute di Berlusconi: «TUTTI i miei pazienti stanno bene, fatevene una ragione»

Le indiscrezioni sul peggioramento dello stato di salute dell’ex premier sono state smentite anche da Gianni Letta, Antonio Tajani e Lucia Ronzulli

«Tutti i miei pazienti stanno bene, fatevene una ragione». Così il professor Alberto Zangrillo, primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Generale dell’Ospedale San Raffaele di Milano e medico personale di Silvio Berlusconi, mette a tacere le voci che dalla serata di ieri si rincorrevano sui social su un grave peggioramento delle condizioni di salute del leader di Forza Italia. Il Cavaliere è infatti ricoverato presso la struttura milanese dallo scorso 11 maggio, quando venne ospedalizzato per effettuare controlli e adeguare terapie per superare gli strascichi del Covid, che lo aveva colpito lo scorso autunno.


Le rassicurazioni da Forza Italia

A scacciare le voci di un possibile peggioramento delle condizioni di salute dell’ex premier si sono aggiunte anche le dichiarazioni dell’ex sottosegretario forzista Gianni Letta, che all’Ansa ha confermato che Berlusconi «sta bene». Il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani ha invece avuto un colloquio telefonico con il leader forzista. E su Twitter assicura: «A nome di tutta Forza Italia gli ho fatto gli auguri di pronta guarigione». Più sprezzante e sarcastico il commento della senatrice Licia Ronzulli che, dopo aver fatto visita all’ex premier al San Raffaele, ha dichiarato alla stampa: «Non è tempo di coccodrilli, il presidente Berlusconi ci seppellirà». Ronzulli ha spiegato che Berlusconi è ricoverato per «un quadro infiammatorio per il quale si è reso necessario il ricovero ospedaliero», aggiungendo che il presidente di Forza Italia «verrà dimesso in questi giorni».


Foto in copertina: ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

Continua a leggere su Open

Leggi anche: