MONDO AfricaBambiniCongoUnicefVideoVulcani

Allarme dell’Unicef in Congo: «Almeno 170 bambini dispersi dopo l’eruzione del vulcano Nyiragongo» – Il video

Il risveglio del vulcano ha provocato 15 morti a Goma. 150 le famiglie sfollate per i roghi

Sale a 15 il bilancio delle vittime provocate dall’eruzione improvvisa del Nyiragongo, il vulcano del Parco Nazionale del Virunga, a est della Repubblica Democratica del Congo. A confermare i morti è stato il portavoce del governo Patrick Muyaya. Durante la notte del 23 maggio, infatti, la lava è iniziata a uscire dal cratere, a 3.470 metri sul livello del mare, scendendo a valle e raggiungendo i centri abitati della periferia della città di Goma. Il magma ha seppellito centinaia di case e provocato roghi e una fuga di massa dalle aree urbane della città. Stando alle autorità congolesi, il quartiere di Buhene è stato completamente distrutto, aumentando il numero di sfollati attualmente stimato intorno alle 150 famiglie. Dall’Unicef, inoltre, fanno sapere che almeno «170 bambini risultano dispersi»·. Nel comunicato di denuncia, l’organizzazione ha anche annunciato la creazione di istituiti centri per aiutare i minori non accompagnati.


Video: Twitter/@MFerraglioni – @scienceat60 – @Holatung [email protected]


Leggi anche: