Il concerto di Bruce Springsteen a Broadway è vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca

Lo spettacolo del Boss sarà il primo a inaugurare il ritorno della stagione musicale a New York. Ma chi ha ricevuto Vaxzevria non potrà partecipare: la Fda non ha ancora autorizzato il vaccino anglo-svedese

Il concerto di Bruce Springsteen sarà vietato a chi si è vaccinato con AstraZeneca. Lo spettacolo Springsteen on Broadway al St. James theater di New York, reprise di un tour degli anni scorsi, non potrà essere visto da chi ha ricevuto Vaxzevria perché il vaccino non ha ancora avuto l’autorizzazione dalla Food and Drugs administration negli Usa. E così il primo spettacolo che riapre a Broadway dopo il lockdown sarà vietato a molti fan: una notizia che il Toronto Star ha annunciato con un gioco di parole: “Burn in the U.S.A.”. Ad oggi la Fda ha autorizzato per l’uso negli Stati Uniti esclusivamente i vaccini di Moderna, Pfizer-BioNTech e Johnson & Johnson. Il sito web dello spettacolo ha elencato i protocolli Covid necessari per partecipare al concerto. I membri del pubblico di età superiore ai 16 anni devono essere vaccinati con due dosi e a 14 giorni dalla dose finale di Pfizer-BioNtech, Moderna o Johnson & Johnson. I minori di 16 anni devono invece essere accompagnati da un adulto vaccinato. E devono inoltre fornire la prova di un test dell’antigene Covid-19 negativo eseguito a 6 ore dall’inizio dello spettacolo. Oppure di un test PCR Covid-19 negativo eseguito entro 72 ore prima dell’inizio dello spettacolo.


Leggi anche: