Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Mugello, le indagini sul caso del piccolo Nicola. I carabinieri: «Si è allontanato, nessun’altra ipotesi». Tutti i punti da chiarire

Il bambino è riuscito a sopravvivere 30 ore in una zona boschiva e avrebbe percorso 2,5 chilometri partendo dalla sua abitazione

Gli investigatori escludono altre possibilità. Al momento gli uomini e le donne che hanno lavorato nelle ultime ore per trovare Nicola Tanturli sono sicuri nell’affermare che il bambino si sia allontanato da solo dalla sua abitazione. La procura al momento ha aperto un fascicolo sulla sua scomparsa del bambino dalla sua casa di Campanara, frazione isolata di Palazzuolo sul Senio tra i boschi del Mugello, senza nessun indagato. Secondo i medici dell’ospedale pediatrico Meyer, Nicola, 21 mesi, sarebbe in buone condizioni di salute: «È stato sottoposto a una prima visita che ha rilevato la presenza di escoriazioni superficiali, ma le sue condizioni generali non destano particolari preoccupazioni. Il piccolo verrà comunque trattenuto in osservazione in attesa di completare gli ultimi accertamenti».


La testimonianza del carabiniere che ha soccorso Nicola

Intanto stanno emergendo i primi particolari sulla notte passata da Nicola nel bosco. Secondo Danilo Ciccarelli, il carabiniere che per primo lo ha soccorso, il bambino non avrebbe dormito nella scarpata in cui è stato ritrovato: «Non ho avuto l’impressione che abbia trascorso lì la notte, secondo me c’è arrivato tramite il bosco, perché secondo me la strada da fare era più agevole. L’erba non era schiacciata, non aveva fatto un giaciglio. Secondo me si è mosso».


L’allarme arrivato dopo 9 ore

Al momento però ci sono ancora degli aspetti di tutta la vicenda che bisogna ancora chiarire. Il primo riguarda il momento in cui è stato dato l’allarme. Dalla ricostruzione dei genitori, il bambino si sarebbe allontanato nella notte tra il 21 e il 22 giugno. L’allarme però sarebbe stato dato solo alle 9 di mattina. Il bambino poi sarebbe riuscito a sopravvivere da solo per circa 30 ore, senza mangiare e senza bere e sarebbe riuscito ad allontanarsi di 2,5 chilometri dalla sua abitazione.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: