Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’equipaggio di Jeff Bezos è al completo: l’ultimo posto viene occupato da uno studente di 18 anni dopo la rinuncia di un milionario

Lo scorso 11 luglio Richard Branson ha soffiato al fondatore di Amazon il primato di volare nello spazio. In compenso Bezos volerà più in alto e porterà con sé l’astronauta più giovane e l’astronauta più anziana della storia delle esplorazioni spaziali

La linea di Kàrmàn. 100 chilometri dal livello del mare. La soglia che divide l’atmosfera terrestre dallo Spazio. Sarà questo l’obiettivo di New Shepard, la navicella di Blue Origin che il 20 luglio farà il suo primo volo con a bordo Jeff Bezos, il fondatore di Amazon. Ora l’equipaggio è al completo. Oltre all’uomo più ricco del mondo ci saranno anche il fratello Mark, l’ex pilota Wally Funk e Oliver Daemen. Studente di Medicina, 18 anni, Oliver è stato l’ultimo ad aggiungersi alla missione che per pochi minuti porterà New Shepard fuori dall’atmosfera del nostro pianeta. L’ingresso di Oliver nell’equipaggio è stato reso necessario dopo una rinuncia illustre. Il quarto astronauta (di fatto lo saranno) doveva essere un uomo che aveva già acquistato il biglietto per 28 milioni di dollari. A causa di non meglio specificati “altri impegni” il milionario ha dovuto rinunciare al suo viaggio spaziale, lasciando così un posto libero. La chiamata per salire a bordo della New Shepard è arrivata a Joes Daemen, ceo di Somerset Capital Partenrs. Joes ha voluto però lasciare il posto al figlio e Bezos potrà vantarsi di aver portato nello Spazio l’uomo più giovane e la donna più anziana che abbiamo mai varcato i confini del nostro pianeta. Wally Funk infatti ha compiuto lo scorso febbraio 82 anni.


Data, luogo e streaming: come seguire il volo di Bezos nello Spazio

Oliver Daemen, uno dei membri dell’equipaggio guidato da Jeff Bezos

Bezos doveva essere il primo imprenditore a volare nello Spazio con la sua compagnia di viaggi spaziali. Il primato gli è stato soffiato per pochi giorni da Richard Branson che l’11 luglio è salito a bordo della Vss Unnity della sua Virgin Galactic per arrivare a 86 chilometri di altezza e sperimentare per qualche minuto l’assenza di peso. Il fondatore di Amazon punta però ad andare ancora più in alto. Dopo l’autorizzazione della Federal Aviation Adminsitration la data ora è certa: il 20 luglio Bezos partirà dal deserto del Texas alle 15.00, ora italiana. A partire dalle 13.30 si potrà assistere a tutte le operazioni di lancio direttamente dal sito della compagnia.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: