Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Clima pesante per Macron, contestato anche nella prima visita a Lourdes: «Vergogna, sei un ateo di prim’ordine» – Il video

Già al centro delle polemiche in Francia per la spinta al Green pass obbligatorio in quasi tutte le attività sociali, il presidente francese ha trovato un’accoglienza a dir poco ostile nel famoso santuario, dove nessun presidente francese aveva ancora messo piede dal 1958

Ieri pomeriggio, 16 luglio, il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron è andato in visita ufficiale a Lourdes: è il primo presidente della Quinta Repubblica a visitare il santuario del Sud della Francia, uno dei luoghi più sacri per il cattolicesimo. Durante un canto di preghiera, un cittadino francese ha protestato animatamente contro Macron, al punto da essere allontanato dagli uomini della sicurezza. «Vergognati, sei un ateo di prim’ordine», ha inveito. L’episodio non ha comportato modifiche alla tabella di marcia del presidente: il capo dello Stato ha incontrato per un’ora e mezza diverse decine di pellegrini e ha partecipato a un momento di preghiera. Ha annunciato anche aiuti per 124 milioni di euro a favore della zona, colpita dal crollo del turismo a causa del Coronavirus. «Con la pandemia – ha scritto il presidente sul suo profilo Twitter – Lourdes non ha potuto accogliere pellegrini e turisti per diversi mesi. I suoi esercizi commerciali, come anche la sua economia, sono stati danneggiati. Aiuti per 124 milioni di euro sono stati concessi per il turismo di Lourdes. Per i suoi territori, lo Stato risponde sempre presente!». Lourdes, il più grande centro di pellegrinaggio della Francia, riceve circa 15 mila persone al giorno.


Leggi anche: