Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

L’ex dei Pink Floyd David Gilmour ricorda Gino Strada: «Ha fatto cose incredibili». Patti Smith: «Un santo moderno»

Per la cantautrice il fondatore di Emergency è «un uomo da celebrare e di cui piangere la scomparsa»: «Viveva per aiutare chi ne aveva bisogno»

«Sono così addolorato per la morte di Gino Strada, il fondatore dell’organizzazione medica e umanitaria Emergency. Un brav’uomo che ha fatto cose incredibili per aiutare le vittime della guerra e della povertà». C’è anche l’ex Pink Floyd David Gilmour tra coloro che in queste ore hanno espresso il loro cordoglio per la morte di Gino Strada, scomparso due giorni fa in Normandia. Su Twitter il cantante ha condiviso un video tratto da uno dei due concerti a favore di Emergency tenuti a Piazza San Marco a Venezia nell’agosto 2006. «La notte che abbiamo passato a Venezia era uno dei ricordi più cari a mio padre, grazie», gli ha risposto la figlia, Cecilia Strada.


Gilmour ha anche consigliato la lettura dell’articolo apparso ieri sul Guardian dedicato al fondatore di Emergency, definito «maestro of humanity». Anche Patti Smith ha ricordato Strada, definendolo «un santo moderno» e spiegando che «questo è Gino Strada, un uomo da celebrare e di cui piangere la scomparsa. Era un chirurgo di guerra, attivista per i diritti umani e co-fondatore di Emergency. Sotto la bandiera non-politica di Emergency, il suo team ha dato assistenza medica a più di dieci milioni di persone. Gino era un uomo splendido – ha continuato la cantautrice – che si prendeva cura senza sosta delle vittime di guerra che non avevano accesso a cure sanitarie, sempre con una vocazione altruista. Viveva per aiutare chi ne aveva bisogno», ha concluso.


Continua a leggere su Open

Leggi anche: