Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Incendio a Milano, nel palazzo distrutto viveva anche il cantante Mahmood

L’artista viveva al nono piano dello stabile di via Antonini. Al momento non risulta nessun ferito fra gli abitanti della struttura

La conferma arriva dalle parole dei soccorritori. Mahmood, il vincitore del Festival di Sanremo del 2019, è fra gli inquilini che vivevano nel palazzo Torre dei Moro di Milano, la struttura di via Antonini travolta da un incendio nel pomeriggio di domenica. All’inizio la notizia arrivava solo dalle voci dei residenti: alcuni di loro avevano detto all’Ansa che lo avevano visto spesso entrare nella struttura. La loro versione è stata poi confermata dai soccorritori. Il cantante abitava al nono piano del palazzo, sarebbe stato in casa quando è scoppiato l’incendio e sarebbe stato tra i primi a lasciare la struttura. I punti da chiarire sull’incendio di via Antonini sono ancora tanti. Prima di tutto sarà necessario capire le cause del rogo. Al momento sappiamo che è scoppiato nella parte superiore della struttura e che poi è arrivato fino ai piani più bassi. Bisogna poi accertare il motivo per cui l’incendio ha divorato la struttura in così poco tempo. Alcuni residenti hanno spiegato che sono bastati 30 minuti perché l’edificio fosse avvolto dalle fiamme. In tutto questo le procedure di emergenza hanno funzionato. Come ha spiegato il sindaco Beppe Sala tutte le famiglie che vivano nella Torre del Moro stanno bene. Nessuno dei residenti è stato ricoverato in ospedale.


Leggi anche: