Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Afghanistan, il ministro Guerini: «Tra i profughi c’è il rischio di infiltrazioni terroristiche ma non possiamo rifiutarli»

Il ministro della Difesa è stato al Pentagono per fare visita al segretario della Difesa Usa Lloyd Austin

Il rischio c’è. Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha spiegato dopo la sua visita al Pentagono che fra i migliaia di profughi afgani che stanno arrivando in Occidente si potrebbero nascondere anche dei terroristi: «Questo problema richiede un’attenzione alta ma che non neghi la responsabilità dell’accoglienza». E ha aggiunto: «L’ Europa deve essere all’altezza dei suoi valori e fare la propria parte. L’Italia la sta facendo: ha accolto circa 5 mila profughi». Al Pentagono Guerini ha incontrato Lloyd Austin, il segretario della difesa degli Stati Uniti. Nel punto stampa con i giornalisti al termine del loro incontro ha specificato: «L’epilogo della missione in Afghanistan ha accelerato la riflessione su una revisione strategica della sicurezza sia in ambito Nato che Ue. Sono a favore di un rafforzamento della difesa europea con l’assunzione di responsabilità quando bisogna prendersele ma sempre sotto l’ombrello delle relazione transatlantiche della Nato».


Leggi anche: