Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Maxi-rave a Sud di Roma interrotto dalla polizia: ancora centinaia da identificare

Il luogo scelto per il raduno abusivo è un’area verde all’esterno del Grande raccordo anulare all’altezza di Spinaceto. Le operazioni di sgombero continuano con ancora molti dei partecipanti presenti

Arriva da Roma l’ennesimo caso di rave abusivo che ha riunito in poche ore centinaia di ragazzi. Il luogo scelto per il maxi raduno è l’area verde all’esterno del Grande raccordo anulare ad altezza Spinaceto, nella zona sud della Capitale, in via dell’Ippodromo di Tor di Valle. Le forze dell’ordine sono intervenute sul posto sgomberando l’area e identificando i partecipanti. Le operazioni in corso riguardano qualche centinaia di giovani ancora presenti nello spazio adibito alla festa clandestina, con Digos, scientifica e carabinieri impegnati in contemporanea. Gli ultimi due rave abusivi sgomberati lo scorso 19 settembre a Milano e a Cagliari avevano portato all’identificazione da parte delle forze dell’ordine di centinaia di giovani e diversi arresti per spaccio. Dopo l’esperienza nel Viterbese del lungo raduno non autorizzato di quest’estate, il Lazio continua ad essere una delle mete più gettonate per l’organizzazione dei raduni clandestini.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: