Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Vaccini, il report di Figliuolo: restano 8,4 milioni senza dose. Tra gli over 50 sono ancora 3 milioni – I dati

Vanno meglio i ragazzi tra i 20 e i 29 anni: senza la prima dose sono solo 914.671 (il 15,21 per cento) mentre nella fascia tra i 30 e i 39 anni si sale a 1.379.329 (20,30 per cento)

Sono ancora 8.393.051 gli italiani (over 12) che non hanno ricevuto alcuna dose di vaccino anti-Covid. Sono gli scettici, gli indecisi, i No vax: si tratta del 15,54 per cento della popolazione vaccinabile. A metterlo nero su bianco è il report settimanale della struttura commissariale del generale Francesco Paolo Figliuolo. Nello specifico, sono 2.987.859 gli ultracinquantenni, 3.996.994 quelli nella fascia di età 20-49 e 1.408.268 in quella 12-19 anni. La fascia dei 40-49 anni è quella in cui è più alto il numero di italiani che non si sono immunizzati dal virus: sono 1.702.924, il 19,38 per cento. Tra gli over 50, invece, la fascia più indietro è quella tra i 50 e i 59 anni: 1.435.196 italiani devono fare ancora la prima dose, il 14,87 per cento dei 9.651.541 totali in questa categoria.


I più anziani meno dubbiosi

Gli scettici diminuiscono con l’alzarsi dell’età: i sessantenni senza prima dose sono 839.670 (l’11,12 per cento), i settantenni 483.149 (l’8,03) e gli over 80 229.844 (il 5,04). Per quanto riguarda i giovanissimi, invece, tra i 4.627.514 adolescenti tra i 12 e i 19 anni, ce ne sono 1.435.196 che non hanno alcuna copertura al virus, pari al 30,43 per cento del totale. Vanno meglio i ragazzi tra i 20 e i 29 anni: senza la prima dose sono “solo” 914.671 (il 15,21 per cento) mentre in quella tra i 30 e i 39 anni si sale a 1.379.329 (il 20,30 per cento).


Foto in copertina di repertorio: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Leggi anche: