Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Vaccinatori nazisti»: i No vax riempiono di insulti la pagina Facebook dell’Asl Toscana e la mandano in tilt

Il direttore generale ha presentato denuncia alla polizia postale di Arezzo. Al via i controlli per risalire ai responsabili

Più di 3 mila commenti nelle ultime 48 ore: così hanno mandato in tilt la la pagina Facebook dell’Azienda sanitaria locale Toscana Sud Est. Commenti feroci, in cui i sanitari vengono definiti, tra l’altro, vaccinatori «nazisti», con offese e insulti di ogni sorta, sempre legati alle vaccinazioni contro il Coronavirus. Una situazione che ha portato il direttore generale Antonio D’Urso a presentare denuncia alla polizia postale di Arezzo. La pagina Facebook della Asl è rimasta bloccata per alcune ore. Nei commenti gli inquirenti della polizia postale hanno trovato un profilo con una doppia V come foto che potrebbe far risalire a movimenti No vax. Si stanno effettuando in queste ore controlli alle infrastrutture e ai server per capire l’identità di chi ha fatto andare in tilt la pagina.


Leggi anche: