Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Altri due arresti per l’assalto alla sede della Cgil: c’è anche il leader di Forza Nuova a Palermo

Massimo Ursino si è scattato anche un selfie davanti alla sede del sindacato prima del blitz: «Dedicato a chi non ha paura»

Altri due arresti per l’assalto alla sede della Cgil di sabato 9 ottobre nel corso delle manifestazioni No Green pass di Roma. Le due persone arrestate, che avrebbero avuto un ruolo attivo nell’irruzione nella sede sindacale, sono il leader palermitano di Forza Nuova, Massimo Ursino, e un altro esponente della formazione di destra di Arezzo: entrambi sono accusati di devastazione e resistenza pluriaggravata. Stando a quanto si apprende, sono stati ripresi dalle telecamere mentre facevano irruzione nella sede di Corso Italia. Secondo gli inquirenti, lo scorso 9 ottobre erano alla testa del gruppo che ha guidato l’assalto. Ursino si è scattato anche una foto davanti alla sede della Cgil prima del blitz. La foto, pubblicata sui social, ritrae in primo piano Giuliano Castellino, il leader romano di Forza Nuova tra le sei persone finite in manette dopo gli scontri. Nel post che accompagnava la foto si leggeva: «A chi ha cercato la maniera e non l’ha trovata mai. Alla faccia che ho stasera, dedicato a chi non ha paura. E a chi sta nei guai, dedicato ai cattivi, che poi così cattivi non sono mai».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: