Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Draghi chiude il G20 e risponde a Greta: «Giudicateci per i fatti: abbiamo riempito di sostanza i bla bla bla»

Il presidente del Consiglio italiano, nel suo discorso conclusivo, ha annunciato che l’Italia triplicherà l’impegno per il clima, investendo 1,4 miliardi l’anno fino al 2026

Il G20 di Roma si era aperto con un discorso di Mario Draghi incentrato sulla pandemia e si conclude con un intervento del premier italiano focalizzato sul clima. Dopo aver messo la firma – insieme agli altri leader presenti – sul Patto sul clima che fissa un tetto di 1,5 gradi per il riscaldamento globale e un fondo di 100 miliardi per i Paesi in via di sviluppo, il premier ha annunciato che l’Italia «triplicherà l’impegno per il clima, investendo 1,4 miliardi l’anno per i prossimi cinque anni». Dopo i ringraziamenti di rito nel discorso conclusivo del G20, Draghi si è rivolto agli attivisti che protestano contro il cambiamento climatico. «In questo vertice abbiamo fatto sì che i nostri sogni siano ancora vivi, ma adesso dobbiamo accertarci di trasformarli in fatti. Voglio ringraziare gli attivisti che ci mantengono sulla rotta giusta. Molti dicono che sono stanchi del “bla bla bla”, io credo che questo summit sia stato pieno di sostanza. Abbiamo riempito di sostanza le parole». Il presidente del Consiglio ha ricordato ai colleghi presenti all’incontro conclusivo che la classe dirigente attuale sarà giudicata su ciò che farà, non su ciò che dice o promette. «La nostra credibilità dipende dalle nostre azioni», ha ammonito. Il capo del governo italiano, poi, ha sottolineato l’obiettivo raggiunto dal G20 di porre lo stop ai finanziamenti delle centrali a carbone nel 2021. Passando il testimone a Joko Widodo, presidente dell’Indonesia, prossimo organizzatore del G20, Draghi ha concluso: «Siamo fieri dei risultati ottenuti in questo vertice. Ma è solo l’inizio».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: