Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Green pass al lavoro in Europa: oggi parte l’Austria, Germania e Romania ci pensano

Da oggi a Vienna si lavora solo con il Certificato. Berlino e Bucarest verso l’obbligo per alcuni settori

Da oggi in Austria è obbligatorio il Green pass sul lavoro. Mentre il paese valuta la possibilità di varare un lockdown solo per i non vaccinati, la Certificazione Verde Covid-19 dal primo novembre sarà necessaria per presentarsi sul posto di lavoro. E si otterrà per motivazioni identiche a quella italiana: vaccinazione anti Coronavirus, tampone negativo o guarigione da non più di sei mesi. I lavoratori che sono esentati sono quelli che non interagiscono con altri soggetti, come per esempio i camionisti. Il datore di lavoro dovrà effettuare controlli a campione e dal 15 novembre chi ne è sprovvisto dovrà indossare la mascherina mentre lavora.


Germania e Romania

Intanto, racconta oggi Il Sole 24 Ore, altre due nazioni europee pensano a rendere obbligatorio il Certificato per lavorare. In Germania attualmente c’è l’obbligo di presentare una certificazione per partecipare a eventi oppure per andare in bar e ristoranti. Ma nella maggior parte degli Stati il personale sanitario che lavora a contatto con il pubblico si sottopone regolarmente ai test. In Romania invece il pass sanitario è richiesto per accedere a uffici pubblici, ad alcune tipologie di aziende private, a ristoranti, musei, e cinema. Ma il governo sta valutando di introdurre l’obbligo per i lavoratori dipendenti, in particolare del settore sanitario. Il testo del progetto di legge prevede sanzioni come la sospensione e il licenziamento in caso di mancato possesso del pass. Nei Paesi Bassi invece il governo sta valutando la possibilità di introdurre restrizioni nei confronti dei soggetti non vaccinati. Almeno per chi in campo sanitario. Mentre si valutano restrizioni in campo lavorativo per coloro che non hanno il pass. Il quotidiano aggiunge che è in vigore, in via temporanea, un testo di legge in base al quale la certificazione Covid non è richiesta a chi lavora presso luoghi o eventi in cui il pass è richiesto invece per l’accesso (ad esempio hotel, ristoranti, bar).


Continua a leggere su Open

Leggi anche: