Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

La nazionale di cricket australiana non giocherà contro l’Afghanistan: «Nessuna partita senza le donne»

Rimandata l’amichevole tra la squadra maschile australiana e quella afgana «fino a quando la situazione non sarà più chiara»

La federazione australiana di cricket ha rinviato il primo confronto amichevole tra la propria nazionale maschile e quella dell’Afghanistan, dopo che il regime talebano al potere ha vietato alle donne di praticare la disciplina. Dopo essersi consultate con la federazione di cricket afghana e altri stakeholder rilevanti, le autorità australiane hanno deciso di posticipare la partita, che era stata programmata per il 27 novembre a Hobart. Il provvedimento è stato preso anche a seguito delle esplicite richieste dei giocatori del team australiano, che avevano più volte insistito per annullare la partita se fosse rimasto in vigore il divieto per le donne di giocare. «Noi ci impegniamo a sostenere la crescita sportiva delle donne e degli uomini in Afghanistan e in tutto il mondo, tuttavia, dato l’attuale momento di incertezza, abbiamo ritenuto necessario posticipare l’amichevole fino a quando la situazione non sarà più chiara», ha affermato la federazione australiana. Cricket Australia spiega poi che «non vede l’ora di ospitare i giocatori dell’Afghanistan, grandi ambasciatori di questo sport» e spera di poter accogliere in un futuro non troppo lontano sia la squadra maschile che quella femminile.


Continua a leggere su Open


Leggi anche: