Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

«Aiuto, è un inferno»: la foto dei bambini bloccati al confine tra Polonia e Bielorussia

Sotto lo scatto, pubblicato su Twitter, moltissimi commenti, tra chi ironizza e chi attacca i genitori che «usano i loro figli»

«Help», «hell», «cold». Sono le tre parole che alcuni bambini bloccati al confine tra Bielorussia e Polonia portano scritte sulle loro fronti, per chiedere soccorso. «Aiuto, è un inferno, abbiamo freddo», dicono, mentre un fotografo li ritrae e loro guardano dritti nell’obiettivo, con gli occhi tristi e rassegnati. Nella foto indossano i loro vestiti colorati che fanno da contrasto alle espressioni prematuramente adulte: lo scatto è stato rilanciato su Twitter dal portale bielorusso Nexta. Sotto la foto, moltissimi commenti, tra i quali duri attacchi nei confronti dei genitori che «usano i loro figli, troppo piccoli per poter scrivere». E ancora c’è chi si chiede se i bambini verranno tolti ai loro genitori che li hanno costretti a vagabondare in inverno; c’è poi chi li invita a mandare la foto a Lukashenko e chi, sarcastico, sottolinea che avrebbero dovuto scrivere «ho dei genitori stupidi e avidi che hanno pagato un volo per arrivare in questo campo nella foresta». E poi c’è persino chi fa ironia: «Ma è freddo o inferno?».


Continua a leggere su Open


Leggi anche: